Superbonus 110% e asseverazioni

Superbonus 110% e asseverazioni

Le asseverazioni devono essere prodotte sempre, a prescindere dall’opzione scelta per usufruire della detrazione.

Per gli interventi di efficientamento energetico, i tecnici (ingegneri, architetti o geometri per gli interventi meno complessi) devono asseverare il rispetto dei requisiti tecnici indicati nel DM Requisiti tecnici 6 agosto 2020. L’asseverazione deve essere trasmessa all’Enea secondo le indicazioni del DM Asseverazioni 6 agosto 2020.

Per gli interventi antisismici, la riduzione del rischio sismico deve essere asseverata dai professionisti incaricati della progettazione strutturale, della direzione dei lavori delle strutture e del collaudo statico, secondo le rispettive competenze, iscritti agli ordini o ai collegi professionali di appartenenza. L’asseverazione deve essere redatta secondo le indicazioni contenute nel DM 329/2020 e depositata presso lo sportello unico per l’edilizia.

Le asseverazioni devono essere rilasciate alla fine dei lavori o per ogni stato di avanzamento lavori da tecnici diversi dal progettista dell’intervento o dal direttore dei lavori. I tecnici incaricati devono stipulare una polizza di assicurazione della responsabilità civile, con massimale adeguato al numero delle attestazioni o asseverazioni rilasciate e agli importi degli interventi oggetto delle predette attestazioni o asseverazioni e, comunque, non inferiore a 500mila euro.

Superbonus 110%, l’attestazione di congruità delle spese
na novità, non presente nelle altre detrazioni, è l’attestazione della congruità delle spese. Deve essere redatta dai tecnici per attestare che le spese sostenute siano congrue in relazione agli interventi realizzati. Questa attestazione deve essere prodotta sempre:
– per i lavori di efficientamento energetico;
– per i lavori antisismici;
– se si sceglie la detrazione Irpef con rimborso in cinque anni;
– se si sceglie lo sconto in fattura;
– se si sceglie la cessione del credito di imposta corrispondente alla detrazione.
Superbonus 110%, APE pre e post intervento
Per ottenere il Superbonus sui lavori di efficientamento energetico e misurare i risultati ottenuti, è necessario farsi rilasciare l’Attestato di prestazione Energetica (APE), che i certificatori energetici devono redigere ai sensi del DM 26 giugno 2015. Sono richiesti due APE:
– uno prima di iniziare i lavori, per fotografare la condizione iniziale dell’immobile;
– uno a lavori ultimati per misurare i risultati raggiunti.

Di seguito uno schema sulle asseverazioni da produrre:

Lavori
Asseverazioni
A
chi trasmetterle
Efficientamento
energetico
Rispetto
dei requisiti tecnici
ex DM 6/8/2020
APE
ENEA
Misure antisismiche Riduzione del rischio
sismico ex DM 329/2020
Sportello Unico Edilizia

 

Utilizzo
detrazione
Visto
di conformità
Asseverazione
ex DM 6/8/2020 o DM 329/2020
Attestato
congruità delle spese
APE
Detrazione
Irpef

no

si
si
si
Sconto in fattura
si
si
si
si
Cessione del credito
si
si
si
si
Administrator

Leave a comment

Please enter comment.
Please enter your name.
Please enter your email address.
Please enter a valid email address.